Cucina

Come Cucinare a Bagnomaria

Rappresenta un metodo per cucinare, riscaldare, distillare in maniera indiretta. Si usa, quindi, con ingredienti delicati o in caso di un composto che non sopporti direttamente il calore del fuoco. E’ un sistema che presenta il pregio di permettere di mantenere umide le preparazioni e di controllarne più agevolmente la cottura. Il metodo del bagnomaria si presta sopratuttto a cuocere uniformemente preparazioni a base di uova (creme, sformati, ecc.), poiché le albumine presenti, sottoposte a temperature elevate, tenderebbero a coagularsi , formando grumi. Risulta essere inoltre adatto a riscaldare salse e emulsioni a base di grassi senza alterarne il gusto e il valore nutritivo.

La procedura è semplice

Immergete il recipiente con la sostanza da cuocere in un recipiente più grande, colmo di acqua più o meno calda

Abbiate l’accortezza che l’acqua contenuta nel recipiente più grande arrivi al livello dell’alimento da cuocere

Il contenitore per il bagnomaria andrà, quindi, posto sul gas o in forno, e una volta l’acqua raggiunto il tempo do ebollizione, con la fiamma ridotta al minimo

Controllare la cottura sino a gradimento